Studio Legale Calandra

From the blog

Pubblicazioni

SS. UU. – L’Illegalità della pena non è rilevabile d’ufficio, in caso di ricorso inammissibile per tardività …

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno affermato che, in presenza di ricorso inammissibile Ermelliniperché presentato fuori termine, non è rilevabile d’ufficio, in sede di legittimità, l’illegalità della pena.

Investite della questione dalla Quinta sezione della Suprema Corte, le SS.UU. hanno riaffermato un principio che, in realtà, appare sostanzialmente inattaccabile: “…una impugnazione tardivamente proposta è sin dall’origine inidonea ad instaurare un valido rapporto processuale, in quanto il decorso del termine derivante dalla mancata proposizione dell’impugnazione ha trasformato il giudicato sostanziale in giudicato formale, sicché il giudice dell’impugnazione si limita a verificare il decorso del termine ed a prenderne atto.

La sentenza, peraltro, prosegue ammettendo che l’illegalità della pena inflitta potrà essere dedotta davanti al giudice dell’esecuzione.

Tale rimedio è esperibile tutte le volte in cui la sanzione inflitta non sia prevista dall’ordinamento giuridico ovvero quando, per specie e quantità, risulti eccedente il limite legale.

Non è invece deducibile in sede di esecuzione l’errore di calcolo attraverso il quale la pena è stata calcolata, fatto salvo il caso in cui tale errore sia “macroscopico”.

Sul punto viene richiamata la c.d. sentenza Gatto delle SS.UU., che chiarisce alcuni punti fermi sulla corretta interpretazione dell’ “intangibilità del giudicato”

 

SS UU – Sent n. 47766 ud. 26:06:2015 – deposito del 03:12:2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si riceve su appuntamento

Il nostro studio, posizionato sulla più bella via della Superba, è a Vostra completa disposizione tutti i giorni, ventiquattro ore su ventiquattro.Non esiti a contattarci.