Studio Legale Calandra

From the blog

Pubblicazioni

Ottenere il Rating di legalità per le imprese: perché e come farlo

Il rating di legalità, argomento già affrontato dallo Studio in un precedente articolo, è un’opportunità per le imprese virtuose legata sia all’aspetto reputazionale che a quello organizzativo e finanziario.

La nuova concezione dell’impresa come entità inserita nel contesto territoriale e sociale che occupa, non permette di sganciare l’aspetto meramente economico e legato al profitto da quello etico e dall’impegno “sociale” dell’impresa stessa.

Il rating di legalità si inserisce appieno in questa visione, legandosi a doppio filo ai temi ESG e al Modello Organizzativo ex D.Lgs 231/2001.

In particolare, il rating diventa uno strumento per valutare la Governance dell’impresa, per incidere positivamente sul business e rivalutare al meglio il valore aziendale.

Il concetto di Governance, inizialmente trascurato anche dal punto di vista dei fattori ESG,  sta diventando sempre più centrale sia per fornire una migliore valutazione dal punto di vista dell’impegno nelle politiche di sostenibilità, sia per raggiungere il traguardo della legittimazione sociale dell’impresa, che si ottiene anche e soprattutto con le sue scelte di governo interno, con le modalità con cui vengono prese le decisioni e determinati (e perseguiti) i valori aziendali.

Il significato di etica imprenditoriale si estende ormai dall’imprenditore a tutto l’organismo aziendale visto nel suo complesso e va inteso come coscienza globale di mercato.

Come riconoscimento dell’impegno aziendale nell’esaltazione di una propria etica imprenditoriale assume primaria importanza lo strumento del rating di legalità, introdotto con l’art. 5 tre D.L. 1/2012 e che consiste in un’attestazione rilasciata dall’AGCM (Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato) mediante la quale si attesta il rispetto di elevati standard di legalità.

I risultati positivi del rating vengono riconosciuti con l’attribuzione di “stellette”, che indicano il livello di compliance così come descritto nella Delibera del 12 novembre 2012 dell’AGCM, aggiornata al luglio 2020.  Sulla base dell numero di “stellette” ottenute  si ha accesso a diversi benefici nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con gli istituti di credito.

In particolare, con riguardo alla PA, si possono avere delle preferenze nelle graduatorie dei bandi o un punteggio aggiuntivo, una riserva di quote allocate  o un accesso facilitato a finanziamenti e agevolazioni.

Nei confronti degli istituti di credito invece, si hanno benefici in termini di riduzione dei tempi dei finanziamenti, nella valutazione dell’accesso al credito e per la determinazione delle (migliori) condizioni economiche di erogazione.

Il rating prevede alcuni requisiti di base ed altri facoltativi per ottenere un punteggio aggiuntivo, che permette di salire di livello.

Sono due le condizioni che qui poniamo all’attenzione dell’imprenditore attento:

  1. l’adozione di processi organizzativi volti a garantire forme di Responsabilità Sociale d’Impresa e l’acquisizione di indici di sostenibilità. Da qui si vede chiaramente il sopra citato legame con l’ambito ESG;
  2. l’adozione di una struttura organizzativa per il controllo di conformità dell’attività alla normativa o di un Modello Organizzativo ai sensi del D.Lgs 231/2001. Le caratteristiche del Modello assumono quindi rilevanza anche dal punto di vista dell’etica degli affari e per una migliore gestione dell’impresa. Inoltre, diventa indice di una precisa scelta della Governance orientata alla legalità, alla trasparenza, alla condivisione delle informazioni e all’instaurazione di un rapporto di fiducia sia B2B che B2C.

Lo Studio fornisce attività di consulenza volta alla verifica preliminarmente del possesso di tutte le condizioni richieste dall’AGCM, sia quelle obbligatorie, sia quelle per ottenere punteggio aggiuntivo attraverso l’analisi della documentazione aziendale, della somministrazione di colloqui e questionari preliminari. Al termine del percorso si potrà dunque fare richiesta all’AGCM al fine di ottenere il rating di legalità, nella misura corrispondente ai requisiti elencati nella Delibera sopra indicata.

Per ottenere maggiori informazioni è possibile fissare un primo colloquio informativo, contattandoci attraverso i nostri contatti.

Avv. Salvatore Calandra

Avv.ta Elisa Traverso

 

Riproduzione riservata

Si riceve su appuntamento

Il nostro studio, posizionato sulla più bella via della Superba, è a Vostra completa disposizione tutti i giorni, ventiquattro ore su ventiquattro.Non esiti a contattarci.