Studio Legale Calandra

From the blog

Pubblicazioni

La responsabilità per colpa lieve del medico va accertata d’ufficio.

La Suprema Corte di Cassazione si è pronunciata, con sentenza emessa lo scorso giugno dalla quarta sezione penale, sulla rilevabilità d’ufficio del grado di colpa del sanitario, in caso di procedimenti in corso per violazioni ex artt. 589 e 590 c.p.

la-responsabilita-medica-un-quadro-di-sintesiIn particolare, nei procedimenti pendenti alla data di entrata in vigore dell’art. 3, legge 189/2012 relative ad ipotesi di omicidio o lesioni colpose ascritte alla professione sanitaria, in un ambito regolato dalle linee guida, stante l’intervenuta parziale abrogato criminis delle richiamate fattispecie, occorre procedere d’ufficio all’accertamento del grado di colpa poiché le condotte qualificate da colpa lieve sono divenute penalmente irrilevanti.

Cio in base alla doverosa applicazione dell’art. 2, comma 2 del codice penale, circa la corretta applicazione del canone di retroattività della norma più favorevole in caso di sopravvenuta disposizione abrogativa.

Vieppiù, l’accertamento di tale analisi, da parte del Giudice di merito, deve essere esplicitato nella parte motiva della sentenza, in modo da poter permettere la verifica della valutazione del grado di colpa.

Vai alla sentenza.

Avv. Salvatore Calandra

Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si riceve su appuntamento

Il nostro studio, posizionato sulla più bella via della Superba, è a Vostra completa disposizione tutti i giorni, ventiquattro ore su ventiquattro.Non esiti a contattarci.