Studio Legale Calandra

From the blog

Pubblicazioni

Equitalia rinuncia al pignoramento!

Quando Equitalia aggredisce i beni dei propri (asseriti) debitori lo fa
senza andare troppo per il sottile.

Non c’è da meravigliarsi, quindi, se da un’azione portata senza il dovuto approfondimento possano nascere vere e proprie ingiustizie a danno di persone estranee alle sue (asserite) ragioni creditorie.

Unknown
E’ il caso di una signora ultraottantenne, che gode di una pensione minima accreditata dall’INPS direttamente sul suo unico conto corrente.
Tale conto, ad un certo punto, vista la difficoltà della donna a recarsi direttamente presso lo sportello veniva cointestato con la propria figlia, al fine di consentirle di effettuare operazioni bancarie in sua vece

Purtroppo la giovane donna risultava avere un debito con Equitalia.

Equitalia, senza il minimo approfondimento del caso pignorava il conto corrente della
nostra cliente, bloccando di fatto l’accesso a tutti i suoi risparmi.

La signora si presenta presso lo studio dell’Avv. Salvatore Calandra, che per tale materia collabora con lo Studio Toriello STP, nella persona dell’Avv. Giacomo Falsetta, alla fine di novembre 2015.

Suggeriamo alla cliente di fare subito richiesta all’INPS di liquidare diversamente (o su un altro conto) la pensione, onde evitare che i ratei venissero versati presso il conto pignorato (in tal modo la pensione di dicembre è salva!).

Il giorno successivo depositiamo in Tribunale atto di ricorso in opposizione all’esecuzione.

Attraverso la ricostruzione storica dei movimenti del conto corrente, dall’apertura del rapporto sino al pignoramento, documentiamo che tutti i fondi ivi presenti sono di esclusiva proprietà della nostra cliente, la quale non doveva proprio nulla ad Equitalia!

Chiediamo, ed otteniamo (seppur in via provvisoria) dal Tribunale, immediato provvedimento di sospensione del pignoramento con un provvedimento d’urgenza ed il processo viene rinviato per la prosecuzione del giudizio – anche alla presenza di Equitalia – all’udienza successiva.

All’esito di tale udienza il Giudice emette definitivamente un’ordinanza di sospensione del pignoramento, ma i denari restano bloccati.

Contattiamo Equitalia, “o rinunciate immediatamente al pignoramento, o sarete certamente soccombenti in giudizio!

Passano alcuni giorni e, con provvedimento del 10 marzo 2016, Equitalia “revoca, con effetto immediato, il pignoramento”.
La vicenda in questione dimostra come gli abusi di Equitalia possano e debbano essere
combattuti.

Ma soprattutto, dimostra come attraverso un’azione tempestiva e ben istruita, si possa porre rimedio agli errori ed alle storture commesse dall’agente di riscossione, i cui esiti sono spesso deleteri per ogni contribuente, in particolare per quelli innocenti.

Avv. Salvatore Calandra

Avv. Giacomo Falsetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si riceve su appuntamento

Il nostro studio, posizionato sulla più bella via della Superba, è a Vostra completa disposizione tutti i giorni, ventiquattro ore su ventiquattro.Non esiti a contattarci.